2019
9

Interventi di fertirrigazione e irrorazione per generare un risultato vincente

L'innovazione delle tecnologie Roullier, presenti nei fertilizzanti Timac Agro, contribuiscono a sostenere i frutti di arboree e orticole dall'accrescimento alla maturazione

Interventi di fertirrigazione e irrorazione per generare un risultato vincente - le news di Fertilgest sui fertilizzanti

Una corretta strategia nutrizionale prevede che il fattore tempo e quindi la tempestività d'intervento assumano un ruolo fondamentale

Per seguire attentamente la crescita delle piante e lo sviluppo dei frutti non si può prescindere dall'analisi delle fasi fenologiche dell'intero ciclo colturale che per le specie arboree avviene con la schiusura delle gemme nel periodo primaverile, mentre per le orticole inizia con la loro crescita dopo la fase di trapianto o semina. In entrambi i casi si giunge alla formazione del frutto grazie alle concimazioni autunnali e primaverili per le arboree e alle concimazioni di fondo per le orticole.

Per garantire il pieno sostegno della pianta e per far sì che i frutti giungano a maturazione con elevati standard quali-quantitativi in modo da migliorarne le performance produttive è necessario effettuare due operazioni colturali:
  • la fertirrigazione che garantisce un'integrazione minerale attraverso l'acqua che giunge al suolo come soluzioni nutritiva;
  • l'irrorazione che assicura il giusto apporto nutritivo all'intero apparato fogliare.

A tal proposito, quali sono gli elementi nutritivi da integrare ad una pianta che si trova nella fase di ingrossamento dei frutti, quindi nel pieno della propria attività fisiologica?
Un ruolo fondamentale è svolto, oltre che dall'azoto anche da fosforo, potassio, calcio e microelementi.

Timac Agro Italia per assicurare una buona riuscita del raccolto e sostenere le piante in un momento così decisivo propone per la fertirrigazione l'utilizzo di prodotti idrosolubili ad altissima efficienza, appartenenti alle gamme:
  • Ksc® contenente macro, meso e microelementi;
  • Adur caratterizzato dal suo contenuto in calcio, totalmente disponibile e assimilabile per le piante;
  • Sulfacid con effetto sbloccante, in grado di valorizzare il patrimonio nutritivo del suolo rendendo maggiormente disponibili gli elementi minerali presenti.

Queste gamme, oltre ad essere caratterizzate dalle componenti nutritive specifiche, agiscono anche sulla fisiologia della pianta apportando in un primo momento un potenziamento della fase di assorbimento, successivamente della traslocazione e per concludere dell'assimilazione.

Per gli interventi fogliari (irrorazioni) si consigliano, invece, prodotti delle gamme Fertiactyl, Fertileader® e Maxifruit® tutti caratterizzati da una forte capacità di penetrazione all'interno del tessuto vegetale, in grado di attivare velocemente i processi fisiologici e di potenziare, quindi, la fisiologia della pianta.

Una corretta strategia nutrizionale prevede che il fattore tempo con la tempestività d'intervento assumano un ruolo fondamentale. Risulta pertanto evidente che individuare il giusto momento di applicazione può fare la differenza.

Ecco, dunque, qualche riferimento per valorizzare al massimo la nostra attività:
  • successivamente all'allegagione del frutto, oltre all'azoto disponibile con il Ksc II necessario per la distensione e l'ingrossamento cellulare, occorre somministrare calcio con l'Adur e fosforo con il Ksc I, per garantire consistenza ed elasticità al tessuto stesso;
  • il potassio, presente nel Ksc III, può essere applicato gradualmente per accompagnare il frutto dalla fase dell'invaiatura fino alla maturazione;
  • il Sulfacid trova, invece, ampio spazio in una strategia nutrizionale equilibrata e può essere distribuito durante tutto il ciclo colturale per scongiurare accumuli eccessivi di sali a livello del suolo.

Le stesse considerazioni tecniche, riguardanti l'ingrossamento e la maturazione dei frutti, possono essere applicate anche ai prodotti fogliari come:
  • il Maxifruit da impiegare immediatamente dopo l'allegagione per favorire l'ingrossamento;
  • il Fertileader Magical da utilizzare in piena fase di ingrossamento per migliorare la consistenza e, a seconda delle necessità, abbinarlo alla gamma dei prodotti Fertiactyl.

Soluzioni, quelle di Timac Agro Italia, che grazie all'innovazione delle tecnologie Roullier rendono i fertilizzanti delle gamme citate non solo assorbibili ma anche traslocabili ed assimilabili all'interno dei tessuti, in grado cioè di assicurare un risultato vincente.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fertilgest nella settimana precedente

Fertilgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)