2002
17

KENYATOX VERDE COMBATTE IL VETTORE DELLA FLAVESCENZA DORATA DELLA VITE

Questo prodotto, realizzato da Copyr, si è dimostrato particolarmente efficace nei programmi di lotta biologica e integrata della coltura
Per ottenere i migliori risultati è necessario effettuare i trattamenti la sera impiegando cospicui volumi d’acqua

KENYATOX VERDE COMBATTE IL VETTORE DELLA FLAVESCENZA DORATA DELLA VITE  - le news di Fertilgest sui fertilizzanti

Ammesso in agricoltura biologica in base alla normativa vigente, Kenyatox Verde è in grado di contenere il problema della flavescenza dorata della vita al 100%

Kenyatox Verde è utilizzato con successo da 30 anni nella lotta agli insetti succhiatori (afidi, cicaline, metcalfa, aleurodidi, tripidi, tentredini, ecc) che attaccano le colture frutticole, orticole e ornamentali, sia in pieno campo che in serra.
Nuove evidenze sperimentali hanno ora dimostrato l’efficacia di Kenyatox Verde nei programmi di lotta biologica e di lotta integrata allo Scaphoideus titanus.
Questo insetto, rincote della famiglia dei cicadellidi, compie una generazione all’anno. Sverna come uovo e gli adulti sono generalmente presenti nei vigneti con popolazioni disperse e a bassa densità.
La loro pericolosità deriva dai danni indiretti che possono causare. Infatti l’insetto, suggendo la linfa di viti malate di flavescenza dorata, assume anche il fitoplasma responsabile della malattia. Dopo una latenza di 2-3 settimane, l’insetto diventa infettivo e in grado di diffondere rapidamente il fitoplasma a viti sane attraverso le punture di suzione.
La malattia è individuabile poiché le foglie si accartocciano a triangolo e nelle viti rosse si arrossano mentre nelle viti bianche ingialliscono. Kenyatox Verde, contenente 4 g di piretrine attive (pari a 150 g/l di estratto di piretro al 25%) sinergizzate da piperonil butossido, consente di controllare con efficacia il vettore della malattia, e permette quindi il contenimento delle infezioni di flavescenza dorata.
Numerosi risultati di campo avvallano l’efficacia di Kenyatox Verde e dimostrano che il formulato, in miscela con olio minerale paraffinico alla dose di 2 litri/ha, consente di contenere il problema al 100%.
Il momento ottimale per trattare le viti in modalità preventiva, l’unico che consente di ottenere risultati positivi, è compreso, per il primo trattamento, tra la terza decade di maggio e la prima decade di giugno, in concomitanza con il periodo di massima schiusura delle uova che hanno svernato. Il secondo trattamento va condotto dopo circa due settimane dal primo trattamento.
Tutti i trattamenti devono essere condotti alla sera impiegando elevati volumi d’acqua.
Kenyatox Verde è ammesso all’impiego in agricoltura biologica secondo la Direttiva CEE 2092/91 e successivi adeguamenti.
Il prodotto è disponibile nelle rivendite agrarie, nei consorzi agrari e nei garden center in confezioni da 50, 250 e 500 ml.

Per ulteriori informazioni: Copyr S.p.A. - Cormano (MI) Tel. 02/61.50.365 Fax. 02/6630.2083 –  www.copyr.it  e-mail : biovis@copyritalia.com 

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fertilgest nella settimana precedente

Fertilgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)