2019
13

Risultati rotondi, come una nocciola

Isabion®, biostimolante di Syngenta a base di aminoacidi e peptidi, permette di migliorare la resa quali-quantitativa dei noccioleti italiani

Risultati rotondi, come una nocciola - le news di Fertilgest sui fertilizzanti

Migliori raccolti grazie a Isabion® di Syngenta

Fonte immagine: © almaje - Fotolia

Rotonde, saporite e per giunta salubri grazie alla presenza di acidi grassi nobili. Non a caso, le nocciole sono alla base di molteplici preparazioni alimentari di pregio, sostenendo filiere preziose e molto ricercate dai consumatori. Anche tale coltura, però, può patire di deficit nutrizionali e di stress fisiologici che ne limitano sia la produttività assoluta, sia la qualità finale dei raccolti, aspetto questo di pari importanza.

Nel catalogo Syngenta, oltre a collocarsi moderni strumenti di difesa delle colture, appare anche un prodotto speciale, ovvero un biostimolante a base di aminoacidi e di peptidi a catena sia lunga, sia corta. Il suo nome è Isabion® e permette di innalzare le rese nei noccioleti massimizzando i processi fisiologici delle piante coltivate.

Isabion® promuove da un lato la vigoria della porzione epigea della coltura, apportando anche significativi miglioramenti durante la fase della fioritura e dell'allegagione, ma al contempo agisce anche a livello radicale, innalzando le potenzialità della coltura di reperire autonomamente acqua e nutrienti nel terreno.
Ciò grazie all'effetto auxinico apportato dai peptidi a catena corta. Facilmente assorbito dalle piante, Isabion® rifornisce quindi la coltura di aminoacidi e peptidi che stanno alla base della sintesi proteica facilitandone il metabolismo anche a livello di processi fotosintetici.
 

Isabion® alla prova del campo

I benefici derivanti dall'uso di Isabion® sono stati misurati nel corso di alcune specifiche prove su corileto condotte da Sagea Centro di Saggio, i cui risultati sono riportati integralmente sul sito Nocciolare.it.

Le prove hanno messo a confronto due differenti approcci metodologici quanto a tempistiche di intervento. Una prima tesi prevedeva Isabion® applicato tre volte a 3 L/ha a partire dalla fase di allegagione (10 maggio), proseguendo poi con altre due applicazioni il 24 di maggio e il 9 giugno, terminando cioè prima della fine della cascola fisiologica. La seconda tesi prevedeva una traslazione in avanti dei momenti di applicazione, sempre a 3 L/ha, partendo quindi dal 24 maggio e proseguendo poi il 9 e il 25 giugno.

Entrambe le tesi hanno mostrato incrementi significativi nelle rese rispetto al testimone non trattato, con un +5,5% nella tesi precoce e un +20,3% in quella più tardiva. In termini di prodotto sgusciato, le rese si sono attestate nel non trattato su 654 kg/ha, contro 676 e 793 kg/ha delle due tesi con Isabion®. La differenza di performance in tal senso è stata vistosa soprattutto nella tesi con applicazioni più tardive, le quali hanno permesso un incremento dello sgusciato di oltre il 21%.


Nocciole, tesoro prezioso

La corilicoltura in Italia conta circa 71 mila ettari collocati soprattutto in Piemonte, Lazio, Campania e Sicilia per produzioni oscillanti tra le 100 mila e le 130 mila tonnellate all'anno.

Il Belpaese è infatti il primo produttore europeo di nocciole, vivendo peraltro un periodo di forte crescita dovuto in buona parte all'innovazione tecnica. In tal senso, prodotti come Isabion® di Syngenta possono innalzare le rese per ettaro andando a soddisfare una domanda interna in perenne aumento da parte delle industrie alimentari.

Leggi gli approfondimenti su Nocciolare.it

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fertilgest nella settimana precedente

Fertilgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)