Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini
2017
10

La primavera nasce in autunno

Le colture frutticole traggono sensibili vantaggi dalle pratiche di concimazione autunnale. Tradecorp offre in tal senso una linea completa e diversificata di prodotti specifici

ultraferro-turbo-root-wg-az-tradebor-folur-zn-fonte-tradecorp.png

Tradecorp offre prodotti quali: ultraferro, tradebor, tradecorp zn e az, folur, turbo root wg

La pratica della concimazione autunnale delle colture frutticole e della vite assicura il massimo accumulo di sostanze nutritive nelle piante, ormai prossime al riposo invernale.

Ciò consente alle colture di presentarsi al meglio alla ripresa vegetativa nella primavera successiva, massimizzando l’efficienza matabolica dei molteplici processi biochimici coinvolti nel germogliamento e nella successiva fioritura. 
 
Per ottenere risultati ottimali, serve però impiegare un mix di soluzioni bene equilibrate fra loro in termini di componenti organiche e inorganiche, nella fattispecie aminoacidi, macroelementi e microelementi in forma chelata. Anche le modalità di distribuzione dei prodotti è bene sia diversificata, raggiungendo le piante sia per via radicale, tramite applicazioni dirette al terreno, sia per via fogliare, utilizzando prodotti specificatamente concepiti per essere assimilati velocemente e in modo completo dai tessuti vegetali.

Tradecorp ha sviluppato specifiche soluzioni per tutte le esigenze sopra esposte, permettendo di comporre miscele appositamente bilanciare per fornire i molteplici elementi nutritivi in modo equilibrato per quantità e proporzioni. Seguendo tali programmi, che prevedono una applicazione al terreno e una-due fogliari, l’agricoltore assicura quindi alle proprie colture il massimo del sostegno nutrizionale in vista del riposo invernale, foriero della massima espressione produttiva l’anno successivo.
 

Prima al terreno...

Le applicazioni radicali risultano strategiche in termini di ripristino della fertilità dei suoli e dell’apporto di microlementi di fondamentale importanza, uno su tutti il ferro, il quale va ovviamente somministrato prima che l’abbassamento delle temperature ne interdica il corretto assorbimento.

Il mix ideale in tale contesto è composto da Turbo root WG e da Ultraferro, da somministrarsi rispettivamente alle dosi di 20 e di 10-15 kg/ha.
Il primo è un concime organo-minerale che contiene azoto, fosforo e potassio in ragione del 3, 16 e 18%. La sua distribuzione consente di conferire al terreno un equilibrato apporto di fosforo e potassio, ma anche di estratti umici, di aminoacidi liberi e di microelementi in forma chelata.
Turbo Root WG, grazie alla speciale formulazione di ultima generazione, basata su materie prime di eccellente qualità, rigenera velocemente la fertilità del terreno, migliorandone la struttura e la capacità di scambio cationico. Oltre all’elevata presenza di estratti umici (29,1%) e di aminoacidi liberi (22,2%), il prodotto apporta manganese, ferro, molibdeno e zinco, tutti chelati o con EDTA, tranne il ferro, per il quale l’agente chelante prescelto è l’EDDHA.

Quando l’esigenza sia poi quella di apportare ferro in modo specifico, il prodotto che meglio si presta a tale esigenza è Ultraferro, formulato come microgranuli solubili in cui l’elemento risulta chelato con Eddha ed è presente in ragione del 6%. Ultraferro è particolarmente indicato per la prevenzione e la correzione della clorosi ferrica sotto ogni sorta di condizioni, inclusi i terreni calcarei e alcalini.
 
prove su kiwi con testimone e ultraferro
L’uso abbinato di Turbo Root WG e di Ultraferro consente di porre le basi per un’ottimale rapporto fra le radici e il terreno, premessa indispensabile per una ripresa vegetativa ai massimi livelli.
 

...poi alle foglie

A seguire le applicazioni al suolo sono poi consigliabili una o due applicazioni fogliari, in funzione della produzione ottenuta nel ciclo appena concluso.

Il mix utilizzabile in tale contesto è composto da un poker d’eccellenza, ovvero Tradecorp AZTradecorp ZnTradebor e Folur, da dosarsi a 1 kg/ha i primi due, mentre Tradebor e Folur vanno somministrati rispettivamente a 2-3 e 5-10 L/Ha.

Formulato in microgranuli solubili, Tradecorp AZ si presenta come premix di natura chimica di microelementi essenziali, ovvero ferro, manganese, zinco e rame, tutti chelati con EDTA, cui si aggiungono anche boro e molibdeno. Ideale quindi per la prevenzione e per la cura di carenze micronutrizionali multiple, presenta microgranuli di elevata qualità e di composizione omogenea, essendo il formulato frutto di un processo di reazione chimica anziché ottenuto da miscela fisica.
La sua solubilità appare completa e istantanea, indipendentemente dal tipo di acqua impiegata, assicurando massima efficienza nutrizionale anche a fronte di dosi contenute. Facilmente assorbito dai tessuti vegetali dopo aspersione, Tradecorp AZ è utilizzabile anche in agricoltura biologica.

Anch’esso utilizzabile in biologico, Tradecorp Zn è invece un prodotto specificatamente vocato a ripristinare la disponibilità di zinco a favore della coltura, contenendone ben il 14% in forma chelata e solubile in acqua, tanto da poter essere utilizzato anche per applicazioni in fertirrigazione.
 

Medesima specificità viene espressa da Tradebor, complesso organico liquido contenente l’11% di boro, perfettamente solubile e facilmente assimilabile tramite applicazioni fogliari. Assorbito e traslocato velocemente, grazie all’agente complessante organico, Tradebor è compatibile con la maggior parte dei fertilizzanti e degli agrofarmaci.

Infine, Folur, esclusiva formulazione liquida esente da biureto che contiene urea purificata al 20%. Appositamente concepito per apportare una consistente dose di azoto per via fogliare, Folur scongiura inoltre eventuali fitotossicità per la coltura, grazie proprio all’assenza di biureto. Il suo rapido apporto di azoto permette alle colture di superare situazioni difficili per le piante, come gli stress da inizio vegetazione e da prefioritura. Infine, Folur si presta anche per veicolare rapidamente fitofarmaci e altri fertilizzanti fogliari.
 

La qualità nasce negli stabilimenti

stabilimento tradecorp

Le certezze dei risultati nascono lontane dai campi. Fra i punti di forza dei prodotti targati Tradecorp vi è infatti il puntuale e attento controllo dei molteplici processi produttivi. Per esempio, nello stabilimento di produzione di Ávila, in Spagna, Tradecorp sintetizza l’agente chelante EDDHA, come pure ricorre a proprie tecnologie per effettuare sintesi, reazioni chimiche e chelazioni. Ciò consente di seguire i prodotti dalla nascita al confezionamento, prestando la massima cura a ogni step produttivo. Una ulteriore garanzia in termini di affidabilità e costanza dei risultati.
 
logo tradecorp

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fertilgest nella settimana precedente

Fertilgest® è un sito realizzato da Image Line®