Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini
2017
13

Spreco di azoto? La cessione controllata ne ottimizza l’uso

Anche in agricoltura aumenta sempre più l’utilizzo dei concimi a cessione controllata perchè gestire l’azoto apporta indubbi vantaggi

cessione-controllata-benefici-fonte-azoto.jpg

Con la cessione controllata non si spreca concime e si rispetta l’ambiente

Fonte immagine: Icl

Con l’utilizzo dei concimi a cessione controllata dell'azoto si hanno numerosi vantaggi:
  • raccolti maggiori o uguali con l'apporto di meno concime
  • minor dilavamento quindi meno inquinamento e nutrizione più efficace
  • sicurezza ed efficienza
  • facilità d'uso e maggiore qualità delle produzioni


Cos’è la cessione controllata?

I concimi a cessione controllata adeguano il rilascio dei nutrienti agli effettivi bisogni delle colture.

Il concime viene applicato una sola volta: l’efficienza nutrizionale è massima, il fabbisogno nutritivo delle piante è rispettato, si risparmia tempo, non si spreca concime e si rispetta l’ambiente
 


Con i concimi a cessione controllata (o Crf = Controlled release fertilizers) la disponibilità dei nutritenti rispecchia esattamente il reale fabbisogno delle piante, ottimizzando sia la crescita sia l’efficacia degli elementi nutritivi

Affidarsi alla cessione controllata è utile particolarmente in queste situazioni:
1) Specifiche situazioni colturali:
  • cicli colturali superiori ai 2 mesi
  • ortaggi in pre-trapianto e in copertura
  • frutteti alla ripresa vegetativa e in post-raccolta
  • quando non si usa la fertirrigazione
2) Condizioni climatiche particolari:
  • periodi piovosi
  • difficoltà nell'effettuare più interventi di concimazione
3) Terreni sabbiosi o sciolti
Nel caso di forte lisciviazione, quando il terreno non riesce a trattenere gli elementi nutritivi
4) Aree soggette a limitazioni
Qualora per legge vi siano restrizioni nell’uso dei concimi con particolare rifermento agli azotati (Codice di buone pratiche agricole)
 

Il controllo dell’azoto grazie alla tecnologia E-Max

Con la tecnologia E-Max di Icl si risolve il problema rappresentato dall’apportare l’azoto alle piante in un’unica soluzione. E’ risaputo infatti che, da un punto di vista agronomico, non si dovrebbe fornire alla pianta tutto l’azoto di cui necessita in una sola volta perché la pianta tende a lussureggiare, acuisce la sensibilità alle malattie fogliari, radicali e ai parassiti. Non da ultimo, a sfavore di questa pratica, si hanno perdite notevoli di azoto a causa della lisciviazione e/o volatilizzazione.
 
Nello schema è riassunto il principio di funzionamento di E-Max e come viene rilasciato l’azoto

Applicando concimi granulari in cui l’azoto è avvolto con la tecnologia E-Max, questo elemento:
  • nutre la coltura in maniera continua e bilanciata 
  • rimane sempre vicino all’apparato radicale
  • è disponibile in modo graduale
  • non subisce lisciviazione e volatilizzazione


 

Efficienza e sostenibilità

Con la cessione controllata si può:
  • localizzare il concime, a tutto vantaggio della sicurezza 
  • evitare la volatilizzazione, per una maggiore efficienza nutrizionale
  • ridurre pressoché del tutto la lisciviazione, nel rispetto dell’ambiente

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fertilgest nella settimana precedente

Fertilgest® è un sito realizzato da Image Line®